giovedì, Giugno 20Associazione di Promozione Sociale | Bimestrale di Cultura e Società

ARCHIVIO

Le Mappe Mentali: cosa sono e come realizzarle
Anno XI – N.3 2024, IN PRIMO PIANO, NATURA & SCIENZA

Le Mappe Mentali: cosa sono e come realizzarle

Le Mappe Mentali sono forse lo strumento di apprendimento più conosciuto al mondo. Utili agli studenti e a chiunque voglia migliorare il proprio apprendimento o a memorizzare delle informazioni o persino a riorganizzare le proprie idee e progetti ben al di là di un semplice brainstorming, esse riescono a mettere insieme la creatività e la logica in maniera veloce quanto efficace. Va detto, innanzitutto, che sono state ideate per la prima volta dallo psicologo inglese Tony Buzan, il quale ha cercato a lungo un metodo che potesse facilitare l’apprendimento in tempi abbastanza brevi non solo per chi era alle prese con lo studio ma per chiunque. Ciò che ne è scaturito, dunque, è un approccio di tipo visivo, laddove cioè le idee e i concetti potevano essere rappresentati da immagini, in ...
Tiktok Italia e Salone del libro di Torino: come il BookTok ha rivoluzionato la lettura
Anno XI – N.3 2024, IN PRIMO PIANO, NARRATIVA, RECENSIONI

Tiktok Italia e Salone del libro di Torino: come il BookTok ha rivoluzionato la lettura

Che cos’è il BookTok? Il BookTok è il fenomeno nato nel 2020 negli Stati Uniti sulla piattaforma di Tiktok, che ha come protagonista i libri. L’hashtag all’interno dell’app, infatti, porta a numerosi video recensioni di libri, fatti da coloro che vengono chiamati BookToker e che stanno creando le loro community, in cui ci si sponsorizza a vicenda, si fanno live di lettura insieme, e in cui si cerca di avere un clima quanto più amichevole possibile. C’è da dire, però, che il rispetto per il lavoro degli altri è sempre a discrezione di ogni singolo individuo che decide di recensire, e che, proprio perché non tutti sembrano averne, è facile scatenare polemiche e polveroni, specialmente se l'obiettivo nascosto è di mettersi in mostra sperando di far accrescere il numero di follower. Vol...
L’anno del Romance
Anno XI – N.3 2024, IN PRIMO PIANO, NARRATIVA, RECENSIONI

L’anno del Romance

Dal 2022 ad oggi, si può dire che il genere d’eccellenza sia il romance. Se prima era vistocome la categoria “a parte”, per chi non aveva voglia di leggere nel vero senso del termine equindi di informarsi, ma per chi voleva qualcosa di frivolo, senza nessuna spiegazione: unastoria d’amore che finisce bene, ora sarebbe tra i generi più diffusi, uno di quelli che ha datoil via al fenomeno del Booktok riportando l’editoria alla gloria, specialmente tra i giovani.Il romance è solo questo?Questa è una delle domande che in questo periodo ha scatenato dissapori tra autori, lettoried editori.Perché vengono classificati come romance anche libri in cui le storie d’amore non finisconobene, e invece non vengono classificati come tali libri in cui le storie d’amore sono messe insecondo piano. Per non ...
Dieci cose che ho imparato – di Piero Angela
Anno XI – N.3 2024, IN PRIMO PIANO, NATURA & SCIENZA, RECENSIONI

Dieci cose che ho imparato – di Piero Angela

Con il suo ultimo lavoro “Dieci cose che ho imparato”, Piero Angela ci lascia un’eredità di saggezza, un faro per navigare verso un futuro incerto. In questo volume di 150 pagine, Angela si rivolge alle nuove generazioni con un messaggio semplice ma potente: l’urgenza di migliorarsi attraverso la cultura e la conoscenza. Il libro, che si legge rapidamente grazie alla sua brevità, è un esercizio di sintesi che riflette l’immensa capacità di Angela di divulgare concetti complessi con estrema semplicità. Nonostante la sua concisione, “Dieci cose che ho imparato” è destinato a essere un’opera senza tempo, di grande spessore e destinata a durare. Con la sua consueta eleganza e garbo, Piero Angela espone i fatti lasciando al lettore la libertà di formarsi una propria opinione, interrogandosi...
Il Mahabharata di Carrière e Michaud
Anno XI – N.2 2024, IN PRIMO PIANO, NARRATIVA, RECENSIONI

Il Mahabharata di Carrière e Michaud

Il suo adattamento ha alle spalle il lunghissimo lavoro dello scrittore e sceneggiatore Jean Claude Carriere, con le illustrazioni di Jean Marie Michaud che, già solo per realizzare le oltre cinquecento tavole grafiche, ha richiesto più di tre anni. Un'opera a dir poco monumentale quella che traspone a fumetti il più celebre tra gli antichi poemi indiani (assieme al Ramayana naturalmente), il cui titolo "Mahabharata" significa proprio "La Grande Storia dei Bharata" o dei discendenti di Bharata. Un poema lungo ben quindici volte la nostra Bibbia che, attraverso i suoi 95 mila versi narra una tra le epopee più imponenti, più avvincenti e più note in tutto il mondo. Il Mahabharata, non è semplicemente un testo di tipo filosofico o religioso, poiché affronta, anche se in modo romanzat...