giovedì, Giugno 20Associazione di Promozione Sociale | Bimestrale di Cultura e Società

Acqua e Limone come rimedio naturale

Possiamo quasi definirlo un farmaco naturale che ripulisce l’organismo dall’interno, grazie alle sue proprietà disinfettanti, depurative e disintossicanti. Stiamo parlando dell’acqua e limone, da bere al mattino a digiuno, per ottenere il benessere totale del nostro corpo, tanto da essere definito “la doccia interna del mattino”, dalla stessa Dottoressa Simona Oberhammer, naturopata e autrice del libro “Curarsi con acqua e limone”, edito da Macro Edizioni.

Bere acqua tiepida e limone al mattino è un modo per migliorare la digestione, disintossicarsi e, inoltre, il limone è un potente alcalinizzante, che può aiutare a compensare eventuali situazioni di acidosi.

Secondo la Naturopata Oberhammer, la maggior parte di noi non mette la stessa attenzione alla pulizia interna del corpo rispetto a quella esterna. Per tale ragione, con il tempo, nell’organismo si accumulano scorie e tossine che lo indeboliscono e lo affaticano, diventando terreno fertile per le malattie.

L’autrice ci spiega come utilizzare questo rimedio in maniera semplice e adatta a chiunque. Senza contare che all’interno del libro è possibile trovare anche ben trenta ricette speciali e un prontuario per curare le malattie grazie all’aiuto di acqua e limone.

Il primo consiglio è quello di evitare l’acqua fredda o per la preparazione della nostra bevanda, da bere rigorosamente a digiuno al mattino, almeno un quarto d’ora prima di colazione per dar modo al limone di agire appieno nel nostro organismo. Per una migliore assimilazione, infatti, è sempre meglio bere dell’acqua tiepida (mai bollente, altrimenti neutralizza la vitamina C) o in alternativa anche a temperatura ambiente, e aspettare quei pochi minuti affinché il suo succo diluito agisca nel nostro corpo. Un altro consiglio molto importante è quello di berlo con una cannuccia, poiché a lungo andare potrebbe rovinare lo smalto dei denti.

Va ricordato che il limone è davvero il principe degli agrumi, contiene circa il 7% dl acido citrico, citrati di calcio e potassio, sali minerali e oligoelementi quali ferro, fosforo, manganese, rame, nonché grandi quantità di vitamina B1, B2 e B3, carotene, vitamina A, vitamina C e vitamina P. Questo significa che rafforza il sistema immunitario, bilancia il nostro pH, facilita la perdita di peso, aiuta la digestione, stimola l’evacuazione e la diuresi, purifica la pelle, disintossica l’organismo.

Inoltre, nell’ottica di “evitare gli sprechi”, l’autrice ci ricorda di grattugiare la scorza del limone, dopo averne usato il succo, per poterla poi conservare e usare in cucina.

Il succo di limone non presenta particolari controindicazioni: può essere assunto da chiunque e non esistono pericoli per chi soffre di dispepsie, acidosi o ulcere gastriche. Tuttavia, va ricordato che, in caso di patologie simili o nel caso in cui si soffra di infiammazioni gengivali o piorrea, sarebbe meglio evitare l’assunzione del succo di limone.

Come sempre, è bene evitare l’improvvisazione (Un consiglio valido per qualsiasi cura, comprese quelle naturali), ma leggere con attenzione le indicazioni e le regole da seguire. In questo caso, ogni spiegazione cu some eseguire correttamente ogni azione, ci assicura la Dottoressa Oberhammer, è sul libro “Curarsi con acqua e limone” perché, ogni cura, se compiuta in maniera corretta, esprime tutto il suo potere di guarigione. 

Antonio Polizzi